PIANTA DI LIMONE MEYER VASO 20

15.00

Il Limone Meyer, qui presentato su vaso 20, è una pianta originaria della Cina. E’ probabilmente un ibrido naturale tra il limone e l’arancio dolce. I suoi fiori profumati, di colore violaceo, vengono prodotti per tutto l’anno. I frutti sono simili a quelli del limone, ma un po’ meno aspri, molto ricchi di succo e questo li rende addirittura commestibili.

 

L’alberello, che può raggiungere un’altezza di 4 metri, si propaga facilmente per talea. E’ molto apprezzato per la sua resistenza alle basse temperature, per l’abbondante produttività e per la sua rusticità. I suoi frutti possono essere utilizzati in cucina nella preparazione di marmellate e di dolci, ma anche a scopo ornamentale, visto che si tratta di una specie molto bella, colorata e assai profumata.

 

La produzione di frutti e’ continua per tutto l’anno ma si concentra, in riferimento alla fioritura, in due periodi: da settembre ad aprile (limoni invernali) e da giugno ad agosto (limoni estivi o verdelli).  Come ogni agrume, ha proprietà disintossicanti e depurative, oltre ad essere una fonte ricca di vitamina C.

 

Esaurito

Product code: 99220b7dd3fa. Category:
Share
Descrizione
  • La coltivazione in vaso

    POSIZIONE

    • In estate va posto in pieno sole, per permettere ai suoi frutti di crescere in abbondanza.
    • Resiste molto al freddo, diversamente da altre specie di agrumi, infatti può sopportare fino a – 4° C.  Ciononostante è sempre opportuno proteggerlo dalle intemperie dell’autunno/inverno spostandolo in una serra o in una veranda luminosa, dove le temperature non scendono mai sotto lo zero.

     

    IRRIGAZIONE

    • Praticamente per tutto l’anno necessita di innaffiature regolari, da effettuarsi solo quando il terreno è completamente asciutto. Se è ancora umido attendere fino al completo prosciugamento dell’acqua e poi innaffiare di nuovo.

     

    TERRENO E CONCIME

    • Ha bisogno di un terreno fertile e ben drenato. La concimazione si effettua ogni 2/3 mesi con del concime granulare a lenta cessione, da spargere attorno al fusto, oppure con del concime specifico di lupini macinati. 

     

    RINVASO

    • Da effettuarsi tra aprile e maggio, in un vaso di 10 cm di diametro superiore di quello precedente. Per capire se la pianta ha bisogno di essere rinvasata bisogna sollevarla, sfilarla dal vaso e osservare le sue radici: se l’apparato radicale è molto fitto sarà il momento di procedere al rinvaso.

     

    POTATURA

    • Da effettuarsi solo per eliminare le ramificazioni rovinate dalle intemperie, poiché la pianta è ricoperta da bellissimi e profumatissimi fiori, praticamente per tutto l’anno.